Vene varicose sulle gambe

Le malattie degli arti inferiori attaccano l'uomo moderno quasi ad ogni passo.

Che cosa sono le vene varicose?

Diamo un'occhiata più da vicino a cosa sono le vene varicose nelle gambe. Le vene varicose alle gambe sono una malattia piuttosto grave, i cui principali segni sono la perdita di elasticità delle vene, la loro curvatura e allungamento. Inoltre, molti altri fattori avversi hanno anche un effetto negativo sui vasi, che porta al loro indebolimento e il sangue negli arti inferiori inizia a ristagnare.

Il sistema venoso degli arti inferiori è sottoposto a uno stress crescente e le valvole delle vene iniziano a funzionare male. Questo porta a un rapido affaticamento delle gambe, dolore e gonfiore. Successivamente, i sintomi della malattia delle vene degli arti inferiori iniziano a mostrare effetti visibili ad occhio nudo, ad esempio una sorta di "ragni". Se non reagisci, la malattia può dare complicazioni abbastanza gravi alle vene varicose degli arti inferiori.

Il pericolo delle vene varicose degli arti inferiori è anche che è estremamente problematico identificarle nelle prime fasi. Le fasi iniziali della malattia non sono accompagnate da sintomi facilmente identificabili, ma se inizi a sentire dolore alle gambe, iniziano a verificarsi affaticamento e crampi, allora dovresti adottare prontamente misure per prevenire la malattia delle vene degli arti inferiori.

Nel caso in cui sulle gambe sia già visibile una "rete" di vasi, che diventerà sempre più pronunciata nel tempo, è necessario adottare misure urgenti per curare le CVD. In casi molto avanzati, il primo trattamento dei pazienti avviene quando interi "grappoli" di vene safene sporgenti sono già chiaramente visibili su entrambe le gambe. Successivamente, possono trasformarsi in coaguli di sangue e ulcere, il cui trattamento può durare decenni.

dolore alle gambe con vene varicose

Non è assolutamente dimostrato che le vene varicose siano trasmesse a livello genetico, ma spesso lo sviluppo della malattia si osserva nei parenti di diverse generazioni.

La complicanza più grave delle vene varicose degli arti inferiori è la tromboflebite, in cui si forma un coagulo di sangue nella vena.

La malattia caratterizza l'infiammazione, che può provocare la separazione di un coagulo di sangue dalla parete vascolare. E questa è la causa del tromboembolismo delle arterie polmonari, vale a dire un coagulo di sangue staccato, quando entra nei vasi dei polmoni, li ostruisce e interrompe il sistema respiratorio. Con uno sviluppo così sfavorevole degli eventi, il rischio di morte è alto.

Cause e sintomi delle vene varicose

Le vene varicose sulle gambe, secondo vari luminari della medicina, si verificano sotto l'influenza di molti fattori, ma diversi aspetti principali possono essere identificati con certezza:

  • il principale di essi può essere chiamato con certezza ereditarietà. Se uno dei tuoi cari, ad esempio genitori o nonni, ha avuto vene varicose alle gambe, il rischio che la malattia non ti aggiri è estremamente alto. Vale la pena notare che il luogo in cui ai tuoi parenti è stata diagnosticata la malattia non ha importanza;
  • oltre ai fattori ereditari, giocano un ruolo enorme le condizioni di lavoro e di vita sfavorevoli in generale, nonché la presenza di cattive abitudini. In particolare, comprendono il lavoro sedentario o, al contrario, il lavoro legato al sollevamento pesi, abiti e scarpe alla moda ma scomodi, disinteresse per se stessi e pigrizia per visitare un flebologo;
  • flebeurisma
  • Per le donne, il periodo di rischio è la gravidanza. È durante il parto che si verificano cambiamenti nel corpo di una donna che possono causare vene varicose. Non solo il peso crescente della futura mamma e i cambiamenti all'interno del suo corpo, ma anche il processo del parto stesso, quando il carico venoso raggiunge il suo apice, ha un enorme effetto negativo sui vasi. Si noti che nella metà delle donne, è in questo momento che si manifestano le vene varicose, che in precedenza non causavano disagio.

Su siti specializzati su Internet, puoi vedere le foto di come le vene varicose negli uomini e nelle donne sulle gambe trasformano negativamente una persona e come appare ignorare il problema. Molte persone fanno la domanda: "Cosa fare con le vene varicose? " Di seguito parleremo dei principali metodi di trattamento e prevenzione della malattia.

I primi e primi sintomi che indicano le vene varicose degli arti inferiori sono i seguenti:

  • sensazione di pesantezza alle gambe, soprattutto dopo una lunga camminata o scarpe scomode;
  • dolore moderato dopo una giornata lavorativa;
  • aumento della fatica umana.

Questi segni sono in qualche modo simili ad altre malattie: piedi piatti, problemi alle arterie e osteocondrosi lombare. Ecco perché è importante un appello tempestivo a uno specialista vascolare, poiché l'autotrattamento senza una diagnosi corretta è spesso irto di conseguenze spiacevoli.

Metodi di diagnosi e trattamento delle vene varicose degli arti inferiori

esame delle gambe per vene varicose

Per diagnosticare le vene varicose degli arti inferiori, è necessario consultare uno specialista che prescriverà una serie di test e procedure necessari per te.

Sottolineiamo che le vene varicose degli arti inferiori non sono solo un difetto estetico e se si verifica anche un leggero fastidio, dovresti consultare immediatamente un medico.

L'efficacia dell'intero processo di trattamento dipende da quanto precocemente viene diagnosticata la malattia. Per rilevare le vene varicose, un flebologo può indirizzare il paziente a un'ecografia doppler, finalizzata a identificare la qualità del flusso sanguigno nei vasi, nonché la presenza di ostacoli nel suo percorso. Il secondo metodo di misure diagnostiche è la transilluminazione, che consiste nell'evidenziare le vene su due gambe con una luce speciale, che consente al medico di identificare facilmente il danno. Il rilevamento tempestivo della malattia è la chiave per un trattamento più rapido e meno complicato.

Nelle condizioni delle realtà moderne, la medicina offre varie opzioni di trattamento per le vene varicose alle gambe. Le sezioni danneggiate delle vene sulla gamba possono essere rimosse in modo operabile e nelle prime fasi delle vene varicose degli arti inferiori, in generale, non richiede un intervento chirurgico. Vedremo i più comunemente usati:

  • unguenti, gel e preparati vari detti venotonico. Nella fase iniziale della malattia, hanno un effetto calmante positivo, alleviano la pesantezza alle gambe, ma va inteso che i risultati raggiunti richiedono un lungo tempo di esposizione. Le sostanze attive penetrano nel corpo attraverso la pelle e agiscono solo sulle vene superficiali. Per una maggiore efficienza, lo specialista prescrive farmaci volti a rafforzare le pareti dei vasi sanguigni, migliorare il flusso sanguigno e alleviare il dolore;
  • sclerosi per le vene varicose
  • un altro metodo è la scleroterapia. Questo intervento medico ha lo scopo di "incollare" piccoli vasi ed eliminare i "ragni". Il medico inietta un farmaco nella nave, che, per così dire, "salda" le pareti vascolari, che successivamente porta alla formazione di un filo, e la vena incollata si risolve nel tempo. La procedura non richiede anestesia e l'intero processo non richiede più di 15 minuti;
  • per sigillare grandi vasi viene utilizzato il metodo della coagulazione laser. Per la sua attuazione viene utilizzata l'anestesia locale. Si verifica introducendo un LED in una vena della gamba, che emette una radiazione laser che riscalda i globuli che producono il vaso. Anche l'area guarita si risolve nel tempo;
  • in alcuni casi, può essere prescritta un'operazione: la flebectomia. Ora questo è uno dei modi più efficaci per eliminare le vene varicose degli arti inferiori. Il paziente può tornare a casa il giorno successivo alla procedura, ma deve seguire alcune misure. Questi includono indossare biancheria intima speciale o fasciare le gambe per un mese.
  • L'ozonoterapia è uno dei metodi più recenti per il trattamento delle vene varicose degli arti inferiori. Il suo obiettivo principale è la lotta contro gli "asterischi" vascolari. Usando un piccolo ago, l'ozono viene iniettato nell'area danneggiata su due gambe e fa aderire la nave. Per notare la dinamica positiva bastano poche procedure.
coagulazione laser delle vene per le vene varicose

Prevenzione delle vene varicose

La regola principale e immutabile per prevenire le vene varicose sulle gambe è il movimento. Con uno stile di vita e un lavoro sedentario, è necessario alzarsi almeno ogni ora e riscaldarsi, idealmente, per fare una passeggiata. In assenza di tale opportunità, almeno stai in piedi, rotolando dal tallone alla punta.

Se prescritto da un medico, non trascurare l'uso di indumenti compressivi specializzati. Se le condizioni meteorologiche non sono favorevoli all'uso della maglieria, si consiglia di eseguire le procedure hardware serali per l'elettromiostimolazione. Per fare questo, in quasi tutte le farmacie puoi acquistare un dispositivo speciale.

Se hai bisogno di fare un volo, un semplice automassaggio delle gambe può aiutare le tue vene a sopravvivere. Picchiettare leggermente, pizzicare e strofinare per "disperdere" il sangue ed eliminare la congestione.

Possiamo consigliare alle fashioniste di non esagerare con le "forcine". Se la tua vita non può farne a meno, allora prova a dare la priorità e, se possibile, in ufficio o per strada, dai la preferenza a scarpe più comode. Per il corpo femminile sono ideali i tacchi alti 4 cm, che provocano un inarcamento innaturale dei piedi e provocano la malnutrizione delle dita dei piedi, che provoca anche vene varicose sulle dita.

Non trascurare nemmeno il vecchio metodo di indurimento, se è difficile per te stare completamente sotto una doccia ghiacciata, puoi limitarti a bagnare le gambe, il che avrà un effetto positivo sul tono vascolare.

Ascolta i segnali che ti danno le gambe e prendi misure tempestive e sistematiche per prevenire le vene varicose, questo aumenterà le probabilità che non dovrai mai ricorrere a un intervento chirurgico. E dalle vene sentirai solo affidabilità e salute.